Quanti sono online

Abbiamo 203 ospiti e nessun utente online

Todo Mundo Junto “Volontari per la missione con Daniele” è il progetto promosso nel 2013 dalla Caritas Diocesana Parmense per dare continuità ai progetti che Daniele Ghillani, volontario del servizio civile universale, ha seguito in Brasile nel 2012 e che hanno coinvolto tanti bambini, ragazzi e famiglie di Jardim das Oliveiras.

db5f3f04 0431 4133 a58e 225bdaff2086

Esso in questi sette anni ha offerto a ben 15 giovani volontari che hanno raccolto la proposta, un’occasione per “crescere personalmente e fare un’esperienza indimenticabile, aprire i propri orizzonti e vedere più chiaramente cosa fare della propria vita”, motivazioni che hanno spinto Daniele a partire per il Brasile. In concreto il progetto organizza Grest, dopo-scuola e laboratori che coinvolgono ogni anno circa 200 tra bambini/e ed educatori/trici nelle 9 comunità della parrocchia di Nossa Senhora Aparecida (Diocesi di Goiania) nella quale lavora da anni Paolo Finardi, laico missionario fidei-donum della nostra diocesi.

La recente scadenza del Bando 2020, ha visto l’arrivo di ben tre nuove candidature: Isabel di Parma, esperta di danza con esperienze nel settore della disabilità, Chiara di Parma che lavora tra i giovani col Gruppo Scuola, e Nicoletta da Cuneo già volontaria nel servizio civile in Albania, hanno dimostrato di avere tutti i requisiti necessari insieme ad un notevole bagaglio di esperienze nel campo del volontariato. Tuttavia l’accettazione della loro candidatura, ha coinciso con l’emergenza Covid 19 e la conseguente chiusura dei voli, per cui tale situazione non ci ha permesso di garantire per ora la loro partenza come volontarie per le attività socio-educative a Jardim (Goias, Brasile).

Ci si è quindi interrogati su come mantenere aperto il ponte tra le due realtà, ponte che quest’anno è stato ravvivato grazie agli incontri straordinari con Paolo Finardi e con gli otto ragazzi/e animatori passati da Parma di ritorno dai viaggi per la progetti europei.

Si è condiviso di svolgere comunque la selezione, in previsione di un ipotetico impiego delle tre volontarie risultate tutte con un ampio e significativo bagaglio di esperienze e cariche di notevole entusiasmo personale, ovviamente in tempi successivi e compatibilmente con le loro disponibilità future ma anche con adeguate garanzie di sicurezza rispetto ai rischi della pandemia.

Dopo aver verificato con Paolo Finardi, referente in terra brasiliana del progetto, le necessità più impellenti della popolazione che sta avvertendo, pur in ritardo rispetto a noi, l’emergenza sanitaria in modo serio, si è venuti a conoscenza del venir meno della disponibilità economica da parte di numerose famiglie che, tramite Caritas Children, sostenevano le adozioni a distanza di bambini e ragazzi brasiliani.

Consapevoli dell’importanza costituita da tali risorse a favore di necessità alimentari (Ceste basiche) e sanitarie (cure) di famiglie brasiliane con problemi accresciuti nell’attuale contesto, si è condiviso di devolvere a Caritas Children una somma di 2000€ proveniente dal C/C per dare continuità a tale sostegno. Caritas Children, verificati quali benefattori interromperanno il loro aiuto per le ragioni economiche causate dall’attuale emergenza, interverrà nell’ordine della cifra devoluta, per garantire ai bambini  gli aiuti necessari alla loro crescita.

Altre iniziative sono allo studio e verranno comunicate per rendere partecipe l’intera comunità.